Matematica? a che serve?

Uno studente di 3a pone la questione: a cosa serve la matematica? più precisamente dice: mi faccia 3 esempi di professioni in cui sia necessario conoscere la goniometria. La prima questione è decisamente difficile; me lo sono sempre chiesto anch’io a cosa serve la matematica e non ho trovato ancora una risposta decente (oltre al classico mal di testa). La seconda questione invece è molto semplice:

  1. geometri
  2. astronomi
  3. scrittori di libri di goniometria

Colgo l’occasione per provare il caricamento di un file pdf relativo alla professione astronomo con un link al medesimo, operazione che non avevo ancora provato.

La discussione sul tema è aperta.

Questa voce è stata pubblicata in Lavoro, Matematica e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

19 risposte a Matematica? a che serve?

  1. morena ha detto:

    @t0nio … sono d’accordo e ti racconto un fatto: stavo parlando di musica e di strumenti musicali con un mio amico bassista; lui poi è particolarmente appassionato dell’organo Hammond e per descrivermene il funzionamento ha cominciato a parlarmi di armoniche e di sviluppi in serie di Fourier (argomenti che si trattano in quinta). Gli ho subito chiesto se fosse disponibile a venire a farci qualche lezione sulla matematica e la musica (o sulla musica della matematica!), purtroppo mi ha risposto che lui si esibisce solo durante i suoi concerti. E’ comunque certo che ogni volta che lui sfiora una corda del suo basso e tutte le volte che ascolto musica non riesco a far a meno di pensare alle vibrazioni che si propagano seguendo queste magnifiche onde sinusoidali.
    Sono poi convinta che la matematica e la musica vadano proprio a braccetto e spesso bravi musicisti siano buoni matematici e viceversa.

    Che possa essere un nuovo argomento di discussione?

    Alla prossima

  2. t0nio ha detto:

    prof se non ha captio sono galesi….lo studioso di matematica migliore del mondo….
    e comunque rifarito a damiano…..forse a te non serve…ma chi ha inventato i mixer che utilizzi doveva per forza conoscere la matematica…perchè anche nell’elettronica bisogna fare di conto…..

  3. ALESSIO DAMIANO ha detto:

    …sicuramente avete ragione tutti quanti, la matematica serve, c’è un po di matematica in tutte le mansioni. Certo…magari la risoluzione di operazioni complesse è un po inutile per la vita di tutti i giorni ma ci aiuta ad allenare il nostro cervello. DEVO AMMETTERLO, e “purtroppo” devo ammettere anche che svolgendo gli esercizi per il recupero dei debiti trovo soddisfazione quando riesco a trovare le soluzioni esatte..spero sia l’inizio di una nuova e travolgente passione…non si sa mai..!eheheh…comunque un lavoro dove non serve la matematica esiste, il mio!!!a cosa serve la matematica a un dj?e a un cantante?….forse serve solo a contare i soldi a fine serata…ahahah!

  4. bobcarr ha detto:

    @dottore caro il mio dottore, era ora ti decidessi a scrivere su questo caffè; per quanto riguarda il nick devo dire che un po di attenzione non ti guasterebbe: se vedi i miei post sotto compare il nome e cognome oltre alla foto; non direi che questo è anonimato.
    Ottima osservazione la tua sulla matematica embedded nel computer; direi anche che la mat. non fa parte del prog. tecnologico generale ma ne è condizione necessaria (o qualcosa del genere); questo però non implica che bisogna impararla. Decisamente più interessante la tua citazione di saggezza popolare sulla governabilità degli stolti: approfondirei questo tema, per es.: quanto importanti sono le nozioni di matematica per una persona che vuole definirsi colta? sono forse più significativi gli sforzi di condurre buoni ragionamenti piuttosto che le pure nozioni che producono un cittadino accorto?
    E’ tua la palla.

  5. DoTTore ha detto:

    Apro questo post con una precisazione: il mio nick è “dottore”, ormai gli amici mi conoscono così, poi in Internet partecipando a forum o a caffè come questo, credo che dato l’obbligo di inserire il nome,un alias, vada più che bene(tanto per rimanere un po’ nell’anonimato) cambiare il proprio nome. Però lei ha scritto che i post con nick, che non conosce oppure anonimi, non le considera nemmeno ma il suo nick non è l’esatto corrisposto del suo nome cognome … quindi! Comunque tralasciando questi particolari sono Damo…(il moralizzatore…come mi definisce in classe….beh lo prendo come un complimento).
    Collegandomi al discorso di “che cosa serve la matematica”, volevo esprimere un mio parere: se non ci fosse la matematica per esempio non ci troveremo tutti da essere davanti a questo monitor a leggere questi post e a discuterne tutti assieme, infatti il computer in fondo in fondo è fatto da sequenze di zero e uno. Voglia o no la matematica ha fatto e fa parte del progresso tecnologico generale, quindi un minimo bisogna impararla, anche perché una volta si diceva: “il popolo stolto è più facile da governare”.

  6. Vianello ha detto:

    10 morritz?? Però… complimenti

  7. Morritz ha detto:

    Grazie Prof! Non avevo mai preso in vita mia un 10 (neanche in condotta), speriamo che sia di buon auspicio.

    Giulio “Morritz” Moretto – Proud to be born and still alive

  8. Vianello ha detto:

    bobcarr Says: “Mi permetto una osservazione: ma anche “la settimana enigmistica” ci pone problemi e noi dobbiamo risolverli; quindi l’enigmistica ci insegna a vivere, impariamo dalle parole incrociate a superare le difficoltà dell’esistenza; cosa ti pare di questo argomento?”

    Prof. in tutti gli esercizi una persona ci mette la testa ed il proprio impegno per raggiungere l’obiettivo di rispondere al quesito posto. Questo può essere paragonato alla vita, dove uno vive giorno per giorno, cercando di raggiungere dei piccoli obiettivi (come fare bene i compiti di matematica hehehe) ma vive anche per raggiungere gli obiettivi più grandi che la vita possa offrirgli, tutto sta nel ragionare al meglio e cogliere tutte le opportunità che si presentano, affrontare le difficoltà, che purtroppo sono tante…perchè la vita non può essere rappresentata come una linea retta.

  9. bobcarr ha detto:

    @Morritz grande Morritz! denota non solo una conoscenza precisa della nozione di funzione iniettiva ma – e questo è l’importante – ne fa un uso non-matematico di grande suggestione. Il tuo post merita un voto. 10.

  10. Morritz ha detto:

    Hmmm… buona l’idea prof.
    Mi è venuto ora in mente il gioco delle parole crociate nel quale, dopo aver inserito tutte le soluzioni delle righe, appare una parola in una colonna.
    Questo può significare che, nella vita, molte situazioni, gesti, persone, ecc.. portano ad un unico fatto, ad un unica soluzione, ma cambiando anche solo una lettera del cruciverba, la soluzione può non essere la stessa, e quindi cambiare la vita di un individuo.
    La vita è come una funzione che ha molte variabili ed è iniettiva, e il dominio sono le nostre decisioni.

    Giulio “Morritz” Moretto – Proud to be born and still alive

  11. bobcarr ha detto:

    @morritz molto buona la tua idea: mi piace molto la chiusura sulla vita=equazione(molte incognite).
    Mi permetto una osservazione: ma anche “la settimana enigmistica” ci pone problemi e noi dobbiamo risolverli; quindi l’enigmistica ci insegna a vivere, impariamo dalle parole incrociate a superare le difficoltà dell’esistenza; cosa ti pare di questo argomento?

  12. Morritz ha detto:

    Secondo me la matematica è utile perchè ci insegna a risolvere i problemi.
    Siamo li davanti ad un equazione, abbiamo gli strumenti per risolverla e, appunto, dobbiamo risolverla.
    Nella vita ci troviamo davanti a degli ostacoli e dobbiamo superarli. L’esistenza di un uomo si basa anche sulla capacità di risolvere i propri problemi, e chi non riesce a superarli resta indietro.
    Questo significa che un uomo deve saper risolvere le equazioni con le incognite che la vita gli riserva.

    Giulio “Morritz” Moretto – Proud to be born and still alive

  13. bobcarr ha detto:

    @barzy magari potremmo anche vivere senza matematica, certo il mondo sarebbe diverso, molto diverso. Presumo che le piastrelle, forse, potremmo anche farle, magari non molto avanzate dal punto di vista della resistenza, brillantezza, ecc. di sicuro hai ragione quando dici che serve per elasticizzare la mente; però, forse dovremmo ribaltare il punto di vista: è perchè la ns mente è elastica che ci vien voglia di pensare matematicamente. Cosa ne pensi?
    @tOnio per arrivare a studi super complicati, come dici tu, bisogna passare attraverso le quattro operazioni, l’algebra, la geometria, la gonometria ecc. Se ad un povero studente la cosa non interessa non è obbligato a venire a scuola; potrebbe utilmente lavorare e contribuire all’aumento del PIL.
    @tOnio i commenti ai miei post si devono firmare; non prenderò in considerazione post anonimi o similari.

  14. t0nio ha detto:

    escludendo comunque tutta la matematica elementare e non che è la base di tutto…..
    nel post intendevo parlare di tutti gli studi super complicati (analisi matematica per fare un esempio)

  15. t0nio ha detto:

    super domanda a cosa serve la matematica…..forse come dice vianello a far funzionarfe il cervello ed a “portarlo” ad un livello superiore…..
    ma oltre a questo….può servire ai veri geometri….poi???? forse agli studi sull’universo o cose del genere…ma a noi poveri studenti a cosa puù servire…forse a calcolare meglio la traiettoria della bomba che lanciamo nel gioco mmultiplayer del momento????
    quindi per concludere secondo me questi studi dovrebbero essere svolti nelle universita quando veramente servono a qualcosa…e non dovrebbero essere “inculcati” a svogliati alunni con poca voglia di studiare….

  16. Barzy ha detto:

    Proff davvero bella domanda senza la matematica non potremmo vivere davvero e specialmente ninte di tutto quello che abbiamo intorno ci sarebbe perchè come ci fa notare lei, alcune volte tutto quello che ci circonda è stato fatto grazie alla matematica es. i pavimenti che senza i calcoli chimici e quindi matematici non avremmo la ceramica, oppure…..tutto quello che ci viene in mente che sia un’oggetto. Infine senza la matematica non avremmo l’elasticità mentale saremmo tutti degli automi. Posso dire che in alcuni aspetti ci faccia del ben proff però ricordi (ho detto alcuni!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!)
    Saluti prof dal Barzy.

  17. vianello ha detto:

    bella prof.
    Comunque la domanda fatta è buona…che cosa serve la matematica? Secondo me serve non solo come materia in se…ma anche come modo per ragionare ed usare la testa (cosa che in pochi fanno veramente, al giorno d’oggi).

  18. bobcarr ha detto:

    @Igor Per fare i geometri serve e per fare i “geometri” non serve. hehehehe.

  19. Igor R. ha detto:

    domanda interessante che in genere uno studente a cui non piace studiare (cioè quasi tutti 🙂 ) si pone quasi ogni giorno. Io personalmente ritengo che tutto cioè che impariamo prima o poi serva e sopratutto la matematica (non per fare il lecchino hehe).certe cose che impariamo finiamo anche per usarle inconsciamente.ok magari la goniometria non è proprio la branca della matematica più usata ma ci saranno sicuramente applicazioni valide.comunque l’esempio scrittori di libri di goniometria è geniale hehe.prof ma per fare i geometri serve conoscere anche queste cose?? 😄 (non so se coglie il riferimento…scherzo ovviamente )

I commenti sono chiusi.