EDUCHIAMO I NOSTRI GIOVANI ALL’EMOZIONE

Su gentile richiesta…di Pagotten

Adesso, per riprendere un discorso…

Facendo riferimento a “L’ospite inquietante: il nichilismo e i giovani” di Galimberti, nei nostri giovani sembra esserci “la morte felice” della propria specificità, si sta bene in tribù, fuori dalla quale c’è solitudine e noia, magari la T.V. bersaglia di emozioni che non si contengono, che non si sanno elaborare, creando sovraeccitazione e assuefazione di emozioni. E che dire delle seduzioni commerciali, della società opulenta che fornisce cose prima ancora che le desideriamo? oppure della tecno-scienza che dà al tutto motivazioni utilitaristiche: la tecnica funziona e basta!

E’ così che subentrano le malattie dello spirito( il nichilsmo e la noia), la perdita di valori e non si sa più giore!Si cercano emozioni su percorsi anche violenti e devianti!Le iniziative si spengono, subentra la noia, si impone il nichilismo( genitori e scuola perdono autorità) e si compiono azioni inquietanti.

Quale prospettive per il futuro, quando il futuro non è più una promessa ma una minaccia?

Vecchiarel bianco, infermo…

con gravissimo fascio sulle spalle…

cade ,risorge,e più e più s’affretta…

…infin ch’arriva

colà…

abisso orrido,immenso,

dov’ei precipitando, il tutto oblia ( Leopardi).

Non definisco l’uomo un organismo vivente che segue dinamiche…perchè quando le idee sono animate dalla passione ,diventano attive e creative, desiderose di sperimentazione e conoscenza,di mettersi alla prova. L’uomo ha bisogno di cercare se stesso, per conoscersi e accettarsi e desiderare di varcare i confini, per trasformarsi. Deve aver fiducia in se stesso.

Cosa fare con i giovani?

Diceva Aristoltele nella Retorica: le emozioni si lasciano modificare dalla persuasione, quindi l’emotività si può educare.

Perchè aver paura di riuscire a essere ciò che si sogna?

L’amore è contagioso…è da contagiare!

E poi trovare

un varco interiore,

un chiarore di coscienza

illuminante

conducente

a monte dell’esistenza.

Pulizia positiva

alimentata da ascolti

di vita,

realtà regalizzata dall’amore,

ombra trasformata in gioia

da emanare e

contagiare.

Piera Isgrò

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Filosofia, Giovani, Poesia e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

90 risposte a EDUCHIAMO I NOSTRI GIOVANI ALL’EMOZIONE

  1. Pingback: Nostalgia « In teoria

  2. bozzone ha detto:

    @ pagotten2:the return
    io non so quali siano i tuoi valori, ma se scrivi così è questa l’impressione che dai… poi non ti lamentare se ti dicono che sei acido, perchè a questo punto devo confermare quello che dice zonta…

  3. zonta ha detto:

    @ tutti : io ho provato a fare un giro a dare un’occhio però non penso di arrivare a questi livelli di ragionamento….. cercherò dei post più semplici 🙂

    colgo l’occasione x confermare la “cattivezza” di pagotto….

    ciao, notte e grazie…

  4. pagotten2:the return ha detto:

    @ mr.pirrotta: “Poi non è che passo le mie giornate a pensare se c’è o non c’è il tesoretto!” questo non lo so ma penso che in finale ci pensi!!!

    @ bozzone: 6 tu che sai quali sono i miei valori??

  5. bozzone ha detto:

    @ pagotten
    via il dente via il dolore????? ma andare in chiesa non deve mica essere un peso!! se ci vai è perchè ci vuoi andare, non perchè ti obbligano o perchè “bisogna andarci”… anche se tu frequenti attivamente, ma poi mi dici così, vuol dire che questi valori dentro di te non ci sono proprio del tutto…

  6. Mr.Pirrotta ha detto:

    @ pagotten

    Scrivo queste cose perchè siamo in un blog che dovrebbe essere serio, non è il luogo adatto dove scrivere fregatevene di questo e di quest’altro…
    Se non avessi niente da dire non scriverei niente. Poi non è che passo le mie giornate a pensare se c’è o non c’è il tesoretto!

  7. Pagotten ha detto:

    @ pieraisgro: preferisco essere molto diretto con la gente, perchè altrimenti non si ottiene niente…

  8. pieraisgro ha detto:

    @Pagotten:…in voi non c’è nichilismo…però devo consigliarti di “purificare” le espressioni…( e non intendo le espressioni matematiche, anche se ormai è risaputo che la matematica è materia umanistica…).

  9. pieraisgro ha detto:

    @Pagotten: …perchè siete pieni di vitalità e di idee…quindi siete dei tesoretti!

  10. Pagotten ha detto:

    @ Mr.Pirrotta

    Chi ca**o se ne frega… Viviti la vita, fatti una patente, approfittane finchè 6 giovane… Per la politica e il tesoretto vedremo in futuro… Aufwiedersen

I commenti sono chiusi.