blog: strumento sociale

Non è possibile(quasi) trovare un ragazzo che,al mondo d’oggi, non abbia un proprio blog. Si creano dei Social network,dove le persone scambiano foto,video e comunicano tra loro (vedi Facebook,200 milioni in tutto il mondo, ed il sito è valutato più di 16 miliardi di dollari) .Ma cosa spinge un ragazzo a creare un proprio blog? A mio parere la causa di questo è da ricercare nella fonte di ogni male,la società, viviamo in un paese dove è più importante apparire,piuttosto che essere, e questo vale per tutti quanti,compreso me.Mettersi in vetrina, nella speranza di piacere a più persone possibili, per diventare popolari, per sentirsi “fighi”.Questo sta ad indicare la fragilità di ognuno di questi ragazzi, l’insicurezza del singolo che cerca disperatamente un branco, un gruppo a cui appartenere. Poi un altro aspetto,che personalmente trovo osceno, è la “richiesta d’amicizia”, come prego? Devo fare una richiesta per essere tuo amico?Per essere mio amico,devi compilare moduli d’iscrizione, c’è già la coda!!!Ma dove siamo finiti? I rapporti sono ridotti a frasi indecifrabili (mi sembra una derivazione del codice ascii) e a nomi nei quali non può non figurare “stiloso” o altri aggettivi qualificativi da dare ai pupazzetti dei bambini. Inoltre,cosa che si può notare visitando uno dei tanti network, tutti sono uguali! Si cerca di apparire, ma si finisce con lo sparire nel mezzo di una marea di facce uguali, di frangette, di ombretto nero e capelli colorati. Perchè non ci si rende conto di quello che sta succedendo ai giovani d’oggi? $$$$

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Generale. Contrassegna il permalink.

11 risposte a blog: strumento sociale

  1. DoTTore ha detto:

    eh purtroppo di questi tempi le persone cercano in ogni modo di fare soldi…anche con strumenti gratuiti e relativamente semplici come i blog. Beh mi viene in mente un esempio, sai quando il montepremi del superenalotto era arrivato a mi pare 80 mil di €, beh…la gente sentendo la notizia dai giornali è stata tutta invogliata a giocare, beh il motivo è semplice, la gente arrivata a questo punto (economico) si affida alla dea fortuna per poter risollevare i problemi…dopo tutto, spendo 2€ e se mi va bene ne vinco 80 mil, altrimenti ho perso solo 2€…. pensa gente che ha fatto questo ragionamento!!

  2. Vianello ha detto:

    Penso che alla fine degli esami pubblicherò qualche pagina della tesina, dove tratto anche gli argomenti economici citati dal dottore

  3. DoTTore ha detto:

    proff, leggendo la rivista \”MILIONARIE\” ho trovato proprio un articolo sul \”BLOGGING\” che tra le tante cose dice che: 3.4 milioni di italiani hanno aperto un blog, negli usa sono 20 miglioni, 1.7 milioni di persone guagagnano grazie al blog e il dato + importante (forse) che 452 mila ne fanno la PRIMA fonte di stipendio!!
    Tralasciando il fattore economico, credo che comunque il blog possa essere un mezzo per socializzare e per creare/si un giro di gente e amici che possono condividere le stesse idee.

  4. bobcarr ha detto:

    @vianello

    nei tuoi interventi su queste nuove tecnologie mancano effettivi contributi sulla loro utilità ( o inutilità) come strumenti didattici o come strumenti di diffusione della conoscenza (che è la stessa cosa).

    • vianello ha detto:

      prof, la prossima settimana le devo parlare di un blog sulla didattica al quale mi sono iscritto,vorrei protarlo all’esame assieme alla tesina che ho scritto (circa 7 pagine)

  5. Uno come tanti ha detto:

    Si Igor, lasciamo tutto e scappiamo al polo nord.. 🙂

    • Igor R. ha detto:

      magari ho generalizzato troppo….ovviamente pirandello ha esagerato i concetti ma la società come grande pupazzata la ricerca dell’omologazione e il nostro essere incapaci di “sopravvivere” senza è così..a mio parere

  6. morritz ha detto:

    Io ho un account Facebook e non mi sento stupido e non voglio mettermi in vetrina (se volevo fare ciò potevo andare col culo fuori per le vie di Amsterdam o uccidere qualcuno)
    Come qualsiasi cosa del mondo se usata con esagerazione diventa una droga, un ossessione, un male.
    Non credo comunque nella tua frase “nella fonte di ogni male,la società”.
    Perchè la società siamo anche io e te, e non possiamo generalizzare, e rimane comunque sempre una scusa che usano un pò tutti (è colpa della società, la società fa schifo ecc..).
    Concordo comunque sul fatto che manca originalità nell’esistenza di quelle persone. Per confermare il fatto oggi ho fatto un test su facebook sulla conoscenza di una ragazza che non avevo mai visto prima, ma che dalla foto sembrava una di tante altre. Risultato? 100% giusto!
    Per il fatto della richiesta d’amicizia secondo me dovrebbero cambiare parola perché non è adatta allo scopo.
    Il fatto sta nel agire con criterio nell’usare gli strumenti ma anche nel criticarli.
    Sia che lo si usi o che si sia contrari al suo utilizzo si fa parte di due fazioni a dir poco originali, io preferisco essere dalla parte di chi se ne frega dei bimbominkia e degli idioti e che usa le cose con moderazione.

    Giulio “Morritz” Moretto – Il mondo è molto più bello di quanto ci possa sembrare

    • bobcarr ha detto:

      @morritz “Per confermare il fatto oggi ho fatto un test su facebook sulla conoscenza di una ragazza che non avevo mai visto prima, ma che dalla foto sembrava una di tante altre. Risultato? 100% giusto!”

      cosa significa?

      si capisce che hai fatto un test su Facebook ma i termini del test?
      sulla conoscenza, cioè volevi vedere se la conoscevi? se lei conosceva te? se lei aveva qualche conoscenza di qualsiasi genere?

      risultato: giusto 100% cosa?

      morritz, la logica, la coerenza, la coesione non sono un’opinione, specialmente in prossimità di luglio

      • JonnySorrentino ha detto:

        prof, moretto ha solo dato per scontato che il lettore conosca FaceBook… il testo che ha fatto moretto è un particolare test che ogni utente può creare e far fare ai suoi contatti per vedere se questi effettivamente lo conoscono.. in realtà, come si evince dal commento di Giulio, il test non ha alcuna efficacia e non ha alcuna rilevanza quando le domande non sono inserite con metodo..

        cmq, mi trovo d’accordissimo con Giulio.. giudicare a priori un potente mezzo di comunicazione come facebook in maniera negativa non è corretto.. il discorso sulla decadenza dei rapporti etc. fatto da igor e vianello, può anche avere un suo fondamento(ne abbiamo discusso in classe con relativo tema d’italiano), ma i vantaggi della libertà e istantaneità della comunicazione che facebook e internet i generale offrono sono di gran lunga più rilevanti… per esempio, se t fai un giro su internet, tra blog, youtube e siti d’informazione t renderai conto che le informazioni che i giornali ci danno sulla situazione in abruzzo a proposito del terremoto sono completamente false. Grazie alla rete, e a facebook se hai come amici gente seria, vedi come gli alloggi promessi non esistano, come la protezione civile sia arrivata con colpevole ritardo non risolvendo tutte le problematiche che i terremotati hanno incontrato, come ancora oggi si verifichino scosse, come i prefetti siano scappati 3 ore prime da l’Aquila senza dire nulla a nessuno, come i testimoni Geova si siano preoccupati e abbiano allertato tutta la loro comunità con 3 mesi di anticipo(nessuno di loro e morto o ferito fatalità), come la commissione speciale che ha responsabilità di porre rimedio alla situazione sia per 3/4 indagata per truffa nella vicenda immondizia di Napoli…
        questo è uno, ma se ne potrebbero fare un sacco di esempi di strumento sociale effettivamente utile…

  7. Igor R. ha detto:

    il buon vecchio Pirandello se ne era ben reso conto e ha dato la risposta a tutti questi interrogativi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...