Perfezione

Leggo, dalle opere di Jorge Luis Borges, le seguenti parole:

Le implicazioni della parola gioiello – preziosa piccolezza,delicatezza non soggetta alla fragilità, facilità somma di trasporto, limpidezza che non esclude l’impenetrabilità, fiore per gli anni – la rendono di uso leggittimo qui.

Borges si riferiva al paradosso di Achille e la tartaruga ma io voglio usarle per indicare questo video, che testimonia, nel suo genere, la perfezione.

Nulla, per quanto minuscolo, si può togliere o aggiungere senza rompere il supremo equilibrio fra movimento e suono.

Nello specifico possiamo dire che la danza prefigura la musica, possiamo sentire la musica attraverso il movimento e viceversa, possiamo vedere il movimento  semplicemente ascoltando.

A mio modo di vedere, è la perfezione; in altre parole: la bellezza.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Filosofia, Generale, Musica, Società e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Perfezione

  1. vianello ha detto:

    riporto un gruppetto di citazioni:
    Dio mi guardi dalla perfezione, il peggior genere letterario che esista. (Paul Léautaud)

    È difficile mantenersi a lungo in uno stato di perfezione, e per legge naturale ciò che non può progredire regredisce. (Velleio Patercolo)

    Ho voluto la perfezione e ho rovinato quello che andava bene. (Claude Monet)

    Io sono nessuno. Nessuno è perfetto. (Alfredo Accatino)

    La libertà è una virtù, ossia una perfezione: qualunque cosa, pertanto, denunci l’impotenza dell’uomo, non può venir imputata alla sua libertà. (Spinoza)

    La perfezione è il più grave errore del burocrate e dell’uomo: la ricerca dell’equilibrio diventa fede in una verità dogmatica. (Angelo Fiore)

    La perfezione non è essere perfetti, ma tendere continuamente ad essa. (Johann Gottlieb Fichte) Dalí)

    Per essere perfetta le mancava solo un difetto. (Karl Kraus)

    Que’ prudenti che s’adombrano delle virtù come de’ vizi, predicano sempre che la perfezione sta nel mezzo; e il mezzo lo fissan giusto in quel punto dov’essi sono arrivati, e ci stanno comodi. (Alessandro Manzoni)

    Riposare nella perfezione è il sogno di chi tende all’eccelso, e non è forse il nulla una forma di perfezione? (Thomas Mann, La morte a Venezia)

    • bobcarr ha detto:

      @vianello

      a puro scopo didattico: il commento non mi sembra stringente, le citazioni sono contrastanti, alcune esaltano la parola, altre la sbeffeggiano; in ogni caso nessuna mette a fuoco il significato del post.

      se fossimo all’esame e tu fossi chiamato a commentare l’argomento?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...